Twitter JobFair: fiera online del lavoro.

Aggiornato 17/5/2016.

Cosa è la Twitter JobFair?

Twitter ha organizzato il 19 maggio la JobFair 2016, un evento online a livello Europeo pensato per chi cerca e offre lavoro. Proverà a riprodurre online una Job Fair, una fiera del lavoro, in questo caso europea.

Non è la prima volta che Twitter organizza questo tipo di eventi online. Il primo Job Fair Europeo si è tenuto il 24 Febbraio del 2015 con l’hashtag YourJob.

Quest’anno hanno trovato l’hashtag giusto, #jobfair, che in italiano significa fiera del lavoro. Come l’altr’anno, sarà lo stesso per tutta l’Europa. Le aziende di tutta Europa twitteranno le proprie offerte di lavoro e i candidati, di tutta Europa, risponderanno e cercheranno di farsi notare.

Dubito che ci saranno molte opportunità per chi cerca lavoro in Italia, e usando un unico hashtag per tutta l’Europa, potrebbero perdersi quelle italiane. Chi è disposto ad espatriare, e sa almeno l’Inglese, avrà maggiori opportunità. Comunque, come sempre, tentare non costa nulla.

Partecipare è teoricamente semplicissimo, basta twittare il 19 maggio inserendo l’hashtag jobfair nel tweet.

Per noi italiani che vorremmo restare in Italia 

Sarebbe utile lanciare il 19 maggio anche l’hashtag #JobFairItalia, in modo da riunire i tweet di lavoro relativi all’Italia.

Come farsi notare in una fiera online da chi offre lavoro?

  1. È meglio twittare in risposta a una specifica offerta di lavoro. Seguire il flusso di tweet con #jobfair potrebbe essere molto difficile se saranno moltissimi.
  2. Bisognerebbe cercare le offerte di lavoro con delle ricerche con una o più parole chiave e usare gli hashtag ufficiali. Ad esempio, cercare i tweet con Milano all’interno di #JobFair. Oppure, se si diffonderà, seguire il flusso di tweet italiano. Quello con l’hashtag #JobFairItalia, che ho suggerito a Twitter Italia e a chi legge questo post e i tweet successivi.
  3. Ti consiglio di inserire nei tweet alcune parole chiave che riassumano le tue capacità.
  4. Se hai un sito web con il tuo curriculum, aggiungi il link al curriculum o al tuo sito web. In alternativa, il curriculum si può allegare anche come immagine o meglio ancora come infografica mirata.
  5. Se hai già un profilo Linkedin, potresti inserire nei tuoi tweet il link al tuo profilo, come tuo curriculum. Attenzione però, se non hai aggiornato o controllato da molto tempo il tuo profilo Linkedin o se non sei sicuro che il profilo Linkedin sia visibile tutto o parzialmente in rete, ecco alcuni controlli da fare al tuo profilo Linkedin, prima di inserirne il link nei tuoi tweet.

Per le aziende che vogliono partecipare alla fiera online del lavoro.

Le aziende o le agenzie di selezione che stanno cercando talenti per le proprie posizioni aperte, potranno anche segnalare nei propri Tweet il settore di pertinenza (es. #Marketing, #Vendite o #Finanza) e/o il luogo/località di lavoro (es. #Milano, #Roma o #NordItalia), in modo da rendere più facile la ricerca a chi è in cerca di nuove opportunità.

Giulio Ravizza, Senior Marketing Manager di Twitter in Italia.

Chi parteciperà alla Twitter JobFair e a chi servirà?

Oltre ad essere un’opportunità per chi cerca e offre lavoro, sarà un’opportunità di promozione per le aziende. Per molti sarà una opportunità di fare spam o di mettersi in mostra inserendosi nel flusso di Tweet. Le Twitter “star” non mancheranno, forse ci saranno anche i nostri politici in cerca di consenso, vedremo.

Twitter JobFair sarà principalmente una fiera con tutti i pregi e i difetti di una fiera. Nella confusione tipica delle fiere, tra professionisti seri, celebrità e pagliacci, qualcuno porterà a casa anche un lavoro.

Personalmente amo Twitter e lo uso soprattutto per tenermi informato. Anche se questa iniziativa servisse solo per dare una mano a Twitter, facendo arrivare nuovi utenti su Twitter o portandogli un po’ di pubblicità a pagamento, non mi dispiacerebbe.

Per chi parteciperà, mettetevi i guanti… e in bocca al lupo!

© Riproduzione riservata.

Grazie
Enrico Filippucci
Enrico Filippucci.

Lascia un commento