Condividi su: fb in

Celebri o illustri alunni dell’Università di Pisa

Il nostro gruppo universitario Alumni Università di Pisa è la più grande comunità di alunni dell’Università di Pisa. Quindi, tra i nostri iscritti ci sono molti laureati a Pisa che sono divenuti celebri in campo nazionale e internazionale. Abbiamo deciso di fare una nostra lista, divisa per settori, dei più famosi laureati all’Università di Pisa.

1- Politici e membri di governo.

Leader politici italiani:

  • Carlo Azeglio Ciampi, ( 1920 -2016). Laureato in lettere e giurisprudenza all’Università di Pisa. Presidente della Repubblica Italiana dal 1999 al 2006. Presidente del consiglio dal 1993 al 1994. Governatore della Banca d’Italia dal 1979 al 1993.
  • Giuliano Amato, per due volte Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana, dal 1992 al 1993 e poi dal 2000 al 2001.
  • Enrico LettaPresidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana dal 2013 al 2014.
  • Stefania Giannini, dal febbraio 2014 è Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca nel governo Renzi. Laureata a Pisa in lettere classiche.
  • Sandro Bondi, dal 2008 al 2011, Ministro dei beni e delle attività culturali nel Governo Berlusconi IV.
  • Maria Chiara Carrozza, dal 2013 al 2014 è stata Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca nel governo Letta.
  • Marcello Pera,  Presidente del Senato nella XIV Legislatura.
  • Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana 2010 ad oggi.
  • Fabio Mussi, è stato Ministro dell’università e della ricerca dal 2006 al 2008 nel governo Prodi II.
  • Giovanni Gronchi (1887 – 1978). Terzo Presidente della Repubblica Italiana, dal 1955 e il 1962.
  • Guido Buffarini Guidi  (1895 – 1945).
  • Antonio Maccanico (1924 – 2013). È stato ministro degli Affari regionali e dei Problemi istituzionali nel Governo De Mita e nel successivo VI Governo Andreotti.
  • Paolo Emilio Taviani (1912 – 2001). Politico, storico, economista e giornalista italiano, medaglia d’oro della Resistenza. È stato uno dei capi del Movimento Partigiano in Liguria.
  • Alessandro Natta (1918 – 2001). È stato deputato e segretario del Partito comunista.
  • Carlo Sforza ( 1872 – 1952).
  • Giacomo Acerbo (1888 – 1969). Economista e politico italiano.
  • Sidney Sonnino (1847 – 1922).
  • Carlo Andrea Pozzo di Borgo  (1764 – 1842). Diplomatico e politico italiano, ma è diventato un importante diplomatico dell’Impero Russo ai tempi dello zar Alessandro I.

Leader politici esteri:

Alti funzionari:

  • Francesco Cappè, ex funzionario ONU e capo delle politiche di sicurezza delle Nazioni Unite (ONU).
  • Marcello Spatafora, diplomatico italiano, ex Rappresentante Permanente dell’Italia alle Nazioni Unite (ONU).

2 – Leader religiosi.

Papi:

Altre figure di rilievo in campo religioso:

  • Elio Toaff (1915 – 2015) è stato la massima autorità spirituale ebraica in Italia.
  • Angus Morrison, è stato “Moderator of the General Assembly of the Church of Scotland”.

3 – Cultura, storia, legge e economia.

Economisti:

Filosofi:

Giuristi:

  • Cosimo Ferri, Segretario generale di Magistratura Indipendente. Sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia con vari governi.
  • Sabino Cassese, giurista e accademico italiano. Giudice emerito della Corte costituzionale.
  • Antonio Cassese (1937 – 2011), giurista, scrittore e giudice italiano. Primo presidente del Tribunale Penale Internazionale per l’ex-Jugoslavia.
  • Piero Calamandrei  (1889 – 1956), politico, avvocato e accademico italiano. È stato uno dei fondatori del Partito d’Azione.
  • Francesco Carrara (1805 – 1888), giurista e politico italiano.
  • Giuseppe Averani (1662- 1738).
  • Remus Opreanu (1844 – 1908), giurista romeno.

Drammaturghi e poeti:

Pubblicitari.

  • Guelfo Guelfi, uno dei primi Spin Doctor di Matteo Renzi. Consigliere e membro del CDA Rai.  Presidente dell’Associazione Teatro Puccini di Firenze. Laurea Magistrale in Lettere a Pisa

Registi cinematografici:

  • Mario Monicelli (1915 – 2010) regista, sceneggiatore e scrittore italiano. Sei volte candidato al Premio Oscar. Leone d’oro alla carriera nel 1991 alla Mostra del cinema di Venezia.
  • Paolo Virzì, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

Scrittori e Giornalisti:

  • Conchita De Gregorio, giornalista e conduttrice televisiva, laureata in scienze politiche a Pisa, tra il 2008 e il 2011 è stata direttrice del quotidiano l’Unità.
  • Pietro Citati, scrittore e critico letterario italiano, laurea in Lettere moderne alla Scuola Normale Superiore di Pisa.
  • Adriano Sofri, giornalista, scrittore e attivista, ex leader di Lotta Continua. Condannato a 22 anni di carcere come mandante dell’omicidio del commissario di polizia Luigi Calabresi.
  • Antonio Tabucchi (1943 – 2012) Scrittore e accademico italiano.
  • Tiziano Terzani (1938 – 2004), giornalista e scrittore italiano.
  • Lando Ferretti  (1895 – 1977),  politico, giornalista e dirigente sportivo italiano.
  • Francesco Domenico Guerrazzi (1804 – 1873), politico e scrittore italiano.
  • Margaret King (1773–1835), scrittrice irlandese.

Storici:

Tenori:

4 – I più famosi nel campo scientifico.

Astrofisici:

Biofisici:

Fisici:

  • Carlo Rubbiapremio Nobel per la Fisica.
  • Guido Emilio Tonelli, uno dei principali protagonisti, della scoperta del bosone di Higgsad.
  • Ennio Candotti, fisico brasiliano nato a Roma. Presidente per quattro mandati consecutivi della Sociedade Brasileira para o Progresso da Ciência.
  • Luca Gammaitoni.
  • Mauro Lazzeri (1944-2016), uno dei pionieri della fisica medica italiana. Primo direttore dell’Unita’ operativa di fisica sanitaria dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana. Dopo il disastro nucleare di Chernobyl è stato un punto di riferimento per iniziative sociali e di cooperazione internazionale.
  • Nello Carrara (1900 – 1993), è stato il fondatore e Direttore dell’Istituto di Ricerca sulle Onde Elettromagnetiche di Firenze, IROE (ex Centro Microonde) e direttore del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Le sue ricerche sui raggi X portarono alla sviluppo dei radar, ma è più famoso per aver inventato il termine microwave microonde. L’istituto di Fisica Applicata di Firenze è stato intitolato a suo nome.
  • Franco Rasetti (1901 -2001), è stato uno dei componenti del gruppo di ragazzi Via Panisperna. Con l’adozione delle leggi razziali fasciste, lasciò l’Italia con Enrico Fermi, Emilio Segrè, Bruno Pontecorvo. Franco Rasetti rifiutò di far parte del Progetto Manhattan, il programma di ricerca e sviluppo in ambito militare che portò alla realizzazione delle prime bombe atomiche.
  • Enrico Fermi, (1901 – 1954), premio Nobel per la Fisica. Fisico italiano naturalizzato Statunitense. Fu uno dei direttori tecnici del Progetto Manhattan.
  • Eligio Perucca (1890 – 1965).
  • Antonio Pacinotti (1841 – 1912), famoso per aver costruito un generatore dinamo-elettrico di corrente continua reversibile, capace cioè di funzionare anche come motore elettrico, la macchina di pacinotti, considerata da molti la prima dinamo.
  • Temistocle Calzecchi-Onesti (1853 – 1922).
  • Vasco Ronchi (1897  – 1988).
  • Luigi Puccianti (1875 – 1952).
  • Adolfo Bartoli (1851 – 1896).
  • Galileo Galilei  (1564 – 1642), considerato il padre della scienza moderna, è stato un fisico, astronomo, filosofo e matematico italiano.

Botanici e Agronomi:

Genetisti:

Matematici:

Neuroscienziati:

Medicina:

5 – Ingegneria e informatica.

Ingegneri:

  • Carlo Chiti. (1924 -1994) Designer di motori e vetture da corsa in Alfa Romeo e Ferrari. Le vetture progettate da Chiti in Ferrari vinsero due titoli mondiali di F1, nel 1958 e nel 1961.
  • Henry Willey Reveley. (1788-1875) Ingegnere civile responsabile dei primi lavori pubblici del nascente Stato del Western Australia.

Informatici (Computer Science):

6 – Manager e imprenditori

  • Pier Francesco Guarguaglini, ingegnere, è stato amministratore delegato di Finmeccanica.
  • Giacomo Marini, laureato in computer science, un passato in Olivetti e IBM, è stato uno dei fondatori di Logitech.

Il sito non è solo per i laureati a Pisa

Modifiche alla lista dei laureati, celebri o illustri, dell’Università di Pisa

La lista in questa pagina viene tenuta aggiornata da me, con i suggerimenti dagli ex alunni dell’Università di Pisa. Inizialmente, i suggerimenti sono arrivati dagli iscritti al nostro gruppo universitario e hanno permesso di aggiungere altri alunni celebri che mancavano inizialmente.

Successivamente, i suggerimenti sono arrivati dai commenti lasciati in questa pagina. Quindi:

Secondo te manca qualche ex alunno illustre o semplicemente famoso? Lascia un commento, motivando la richiesta con link che supportino la sua candidatura.

Ci sono imprecisioni? Lascia un commento qui o, se sei laureato a Pisa, nel nostro gruppo.

Pensi che qualche nome nella lista non sia abbastanza celebre o non abbia fatto nulla di rilevante in campo scientifico? Lascia un commento e se preferisci puoi chiedermi di non pubblicare il tuo commento, in modo che lo legga solo io.


© Riproduzione riservata.
Gli argomenti dei blog e i tasti di condivisione li trovi a inizio pagina.

Grazie
Enrico Filippucci
Enrico Filippucci. Twitter logo in

6 commenti su “Celebri o illustri alunni dell’Università di Pisa”

  1. Buongiorno,

    mi piacerebbe fosse inserito nella lista degli Alumni mio padre, Mauro Lazzeri, pioniere della Fisica Medica Italiana e direttore della AO Fisica Sanitaria della AOUP Pisana deceduto nel 2016.
    Oltre ade essere un grande fisico egli è stato il primo a creare l’UO di Cooperazione Internazionale dell’Ospedale Pisano.
    Grazie

  2. Buonasera, sento il dovere di chiedere inserimento anche del mio bisnonno PROF.GIUSEPPE NAZZARENO STERZI, LAUREATO A PISA IN MEDICINA IL 12 LUGLIO 1899, brillante neuroanatomico e storico della medicina al quale, per le scoperte scientifiche e storiche della medicina effettuate all’Università di Padova ma, in particolare, all’Università di Cagliari con intitolazione della Piazza Prof.Giuseppe Nazzareno Sterzi avanti il vecchio teatro anatomico della facoltà di medicina dell’università di Cagliari, con memoria e documentazione onorata dal Prof.Colin Wendell-Smith University Tsmania e dal Prof.Alessandro Riva della facoltà di medicina dell’Università di Cagliari oltre ad essere menzionato dalla enciclopedia Treccani e ricordato dalla sanità militare per avere curato i reduci della prima guerra mondiale all’ospedale di Arezzo dove morì il 17 febbraio 1919 (nato a Cittadella il 19.03.1876).
    Ricorre il centenario dalla morte.

Lascia un commento