Condividi su: Twitter condividi fb in

I gruppi pubblici (aperti) sono tornati su LinkedIn

Che cosa è un gruppo pubblico o aperto?

Un gruppo pubblico è un gruppo aperto anche a chi non fa parte del gruppo, ma ci sono vari tipi di gruppi pubblici. La caratteristica comune a tutti i tipi di gruppi pubblici sono i contenuti testuali e multimediali visibili anche da chi non fa parte del gruppo. I primi gruppi pubblici erano visibili sia all’interno del loro social network che su internet. Questo è ovviamente un grosso vantaggio perché i contenuti vengono indicizzati dai motori di ricerca.

Tuttavia, un gruppo pubblico può essere aperto anche solo all’interno del social network ma non su internet. In questo caso solo i membri del social network potranno vederne i contenuti. Infatti, un gruppo aperto sia all’interno del social network che su Internet ha dei contenuti visibili e condivisibili ovunque. Invece, un gruppo aperto solo all’interno del social network ha dei contenuti visibili e condivisibili solo dentro il suo social network di appartenenza.

Inoltre, ci possono essere differenze anche su come i non membri del gruppo aperto possono interagire con i contenuti del gruppo. Ad esempio, chi non fa parte del gruppo:

  • Può mettere i like e fare commenti?
  • Può condividere i contenuti del gruppo?
  • Può vedere chi fa parte del gruppo?
  • Può vedere tutti i post o solo alcuni?

Queste differenze tra le possibili tipologie di gruppi pubblici possono limitare o aumentare la diffusione dei post e dei video del gruppo.

Quello che ho appena spiegato vale in generale. Poi, ogni social network fornisce ai gruppi delle funzionalità specifiche, da questo punto in poi vedremo solo quello che vale per Linkedin. Chi fosse interessato può leggere “tutte le principali differenze tra i gruppi Facebook e Linkedin“.

Gruppi Linkedin elencati

Un gruppo Linkedin elencato ha almeno un nome, una descrizione e un logo visibili nelle ricerche per parola chiave. Inoltre, tutti possono richiedere su Linkedin di fare parte dei gruppi elencati. Tuttavia, quasi tutti i gruppi elencati richiedono un’approvazione della richiesta di adesione da parte del proprietario o dei manager del gruppo. I gruppi elencati si possono chiamare anche gruppi aperti o visibili.

I gruppi elencati di tipo privato.

I gruppi LinkedIn privati elencati, a volte chiamati gruppi chiusi, fanno vedere solo logo, descrizione del gruppo e proprietario ma non fanno vedere nessun contenuto del gruppo fuori dal gruppo stesso. Quindi, chi non fa parte del gruppo può solo leggere alcune informazioni sul gruppo privato elencato e può inviare una richiesta di adesione.

I nuovi gruppi pubblici elencati su Linkedin:

  • I nuovi gruppi pubblici Linkedin non sono veramente pubblici. Infatti, i contenuti inseriti dentro il gruppo saranno visibili fuori dal gruppo solo per gli utenti di Linkedin. Quindi, i contenuti dei gruppi non saranno indicizzabili dai motori di ricerca su Internet.
  • Tutti gli utenti Linkedin possono consigliare i post e condividere i contenuti del gruppo pubblico su LinkedIn e chiedere di fare parte del gruppo.
  • Invece, solo i membri del gruppo possono inserire nuovi contenuti (post, sondaggi, immagini, ecc.), fare commenti, vedere chi fa parte del gruppo e mandare messaggi privati agli altri membri del gruppo.
  • I post e i commenti fatti quando il gruppo era privato rimarranno visibili solo a chi fa parte del gruppo.

Gruppi non elencati

Un gruppo non elencato su Linkedin è sempre di tipo privato. Quindi, si potrà aderire solo per invito e non comparirà mai nelle ricerche. Quindi, in un certo senso i gruppi privati non elencati sono gruppi segreti.

Esempi di gruppi elencati pubblici e privati.

Per capire meglio queste differenze ecco l’elenco dei nostri gruppi. Alcuni abbiamo deciso di renderli di nuovo di tipo pubblico altri rimarranno di tipo privato.

I gruppi Linkedin erano diventati tutti di tipo privato.

Nel 2015 LinkedIn aveva eliminato la possibilista di avere gruppi aperti. Quindi, tutti i gruppi erano diventati privati. Questa decisione aveva dato inizio al declino dei gruppi LinkedIn.

Nel 2015 i gruppi erano spariti persino dall’App mobile di Linkedin, un vero disastro, ma a fine 2018 è iniziato un lento tentativo di recupero delle funzionalità perse dai gruppi. Quindi, dopo 8 anni si possono avere anche gruppi pubblici, oltre a quelli privati elencati e privati non elencati. Questa volta però l’apertura dei gruppi pubblici è solo dentro LinkedIn. Infatti, prima del 2015, i gruppi Linkedin erano visibili anche su internet.

Il rilancio dei gruppi, iniziato 5 anni fa, ha riportato solo i gruppi aperti, le email di benvenuto per i nuovi iscritti e le statistiche dei gruppi, Purtroppo, mancano ancora molte delle funzionalità dei primi gruppi LinkedIn. Infatti, ormai da molti anni, i social network, dopo aver sfruttato e illuso, per crescere e diffondersi, le community online e i gruppi creati dagli utenti, li hanno penalizzati oltremodo.

La trasformazione dei gruppi privati in gruppi pubblici.

Nella seconda parte del 2023 Linkedin ha iniziato a consentire e a consigliare la trasformazione dei gruppi privati in gruppi pubblici. Il termine ultimo che inizialmente era stato comunicato ai proprietari dei gruppi per poter decidere questa modifica è stato posticipato molte volte. La prima scadenza per aderire alla conversione era il 1° settembre 2023. Tuttavia, oggi è ancora possibile trasformare i gruppi privati in gruppi pubblici, ma entro il 4 Gennaio 2024. Non posso escludere che questa scadenza continuerà a essere prorogata.

La trasformazione in gruppi pubblici sarà irreversibile. Chi crea un nuovo gruppo dopo l’attuale periodo di transizione potrà fare questa scelta solo al momento della creazione del gruppo.


© Riproduzione riservata.
Gli argomenti dei blog e i tasti di condivisione li trovi a inizio pagina.

Grazie
Enrico Filippucci
Enrico Filippucci. Profilo X in

1 commento su “I gruppi pubblici (aperti) sono tornati su LinkedIn”

  1. Per il momento, non noto differenze tra gruppi privati e pubblici come visibilità dei contenuti e dei gruppi. Molto dipende dagli algoritmi di LinkedIn che decidono cosa farci vedere.

    Rispondi

Lascia un commento